Pl / En / It / Fr
Projekty
imageees
imageees
Nehrybka e Pikulice. Miejsca Pamięci.

Nella parte  sud-orientale della Polonia,in prossimità della città di Przemysl , nella campagna Nehrybka, durante la Seconda Guerra Mondiale c'era un campo di prigionia " Szalag 323 ( successivamente 327 ), dove tra l'autunno 1941 e l'estate 1944 vennero rinchiusi decine di migliaia di soldati olandesi,canadesi e jugoslavi. Dopo la caduta di Benito Mussolini , dall'Italia  vi furono deportati circa 5/6 mila prigionieri italiani . I tedeschi cercarono di convincerne il piu' possibile ad aderire alla Repubblica Sociale di Salo', dove si erano riuniti i fedeli di Mussolini.. Quelli che si rifiutarono vennero fucilati e sepolti in fosse comuni. Katarzyna Bodurka e Olga Polakiewicz hanno pensato di progettare, in questo lembo della campagna polacca uno "Spazio della Memoria ", dove riunire e consolidare i valori universali della vita e della dignità di ogni essere umano. I due progetti vogliono anche ricordare alle giovani generazioni un periodo buio del nostro recente passato,come monito a non commettere piu' simili crimini. I motivi che mi spingono ad apprezzare,da un punto di vista architettonico e paesaggistico,i due interventi della  Bodurka e della Polakiewicz sono innanzitutto quelli di saper conciliare la ricerca del nuovo con la tradizione; in secondo luogo la giusta armonia tra spazi chiusi e spazi aperti. Apprezzo inoltre il corretto dialogo tra forme curve e rettilinee: tra cerchio, quadrato e triangolo. Particolare attenzione anche per il territorio,in cui entrambi i progetti si inseriscono in maniera discreta e rispettosa. Infine un giusto apprezzamento alle restituzioni grafiche: piante , prospetti e sezioni chiari e ben definiti, render eleganti e di effetto , particolari costruttivi e decorativi impeccabili. Piu' in particolare la Bodurka ha impostato il suo progetto sulla forma geometrica del cerchio,scandito da mezze colonne di granito locale.Tale forma geometrica,molto amata da Leon Battista Alberti " la natura si diletta nel cerchio...." rappresenta la perfezione,ma anche il confine tra la vita e la morte. Al centro una quercia scarlatta ( Quercus coccinea ) che, in autunno, si caratterizza per la sua intensa colorazione rossa. L'albero è il simbolo della vita e nel caso specifico è un simbolo di speranza : la vittoria della vita sulla morte. Il progetto è imperniato su di un percorso che scende di 3 metri per raggiungere una piazza seminterrata , luogo di commemorazione delle vittime dei crimini nazisti. Nel percorso si ha quasi l'impressione di essere attirati nelle radici della Storia. Dalla piazza seminterrata si accede ad un piccolo Museo ed una Biblioteca con annessa sala lettura, dove è possibile leggere o ascoltare le memorie dei soldati che sfuggirono allo sterminio nazista. L'intervento di Olga Polakiewicz è invece imperniato sulla figura del triangolo,che sin dall'antichità assume importanti significati simbolici. Soprattutto nel campo dell'arte è legato ai concetti di armonia e proporzione: simboli del rapporto tra divino e umano. Da sempre il triangolo rappresenta l'anelito verso il Divino. Piu' in particolare la Polakiewicz utilizza il triangolo isoscele che, nella rappresentazione dei 4 elementi individua il fuoco. E' evidente che in questo progetto il fuoco è  la testimonianza della  distruzione , della  barbarie e della  guerra. Da un punto di vista planimetrico il  triangolo isoscele è scandito da una fitta sequenza di mezze colonne,con all'interno un percorso discensionale delimitato da scarpate triangolari a verde.Alla quota ribassata di - 3 metri rispetto alla quota di campagna,si accede al Museo della Memoria, interrato e coperto da un tetto giardino. Complessivamente un progetto inserito in maniera mirabile nella campagna polacca : con discrezione ed eleganza,ma anche autorevolezza.

prof arch Danilo LISI

 

 

 

avatar
Danilo Lisi
Kraków
Akademia Sztuk Pięknych im. Jana Matejki
Plac Jana Matejki 13, Kraków, Polska
tel.: +48 12 632 13 31 | +48 12 632 48 96
www: asp.krakow.pl
e-mail: krakow@positivespace.pl
fb: positivespace
Przemyśl
Instytut Architektury Wnętrz PWSW
Ul. Tymona Terleckiego 6, 37-700 Przemyśl, Polska
tel.: +48 16 735 52 30 | +48 16 735 52 32
www: pwsw.pl/architektura-wnetrz
e-mail: krakow@positivespace.pl
fb: positivespace
Milan
Accademia delle belle Arti di Brera
Via Brera, 28, 20121 Milano, Włochy
tel.: 02 869551
www: accademiadibrera.milano.it
e-mail: krakow@positivespace.pl
fb: positivespace
Gent
Hogeschool Gent Koninklijke academie voor Schone Kunsten
Jozef Kluyskensstraat 2, 900 Gent, Belgia
+32 09 267 01 00
www: kask.be
e-mail: krakow@positivespace.pl
fb: positivespace
Strasburg
Lycee et CFA Le Corbusier
15, rue Lixenbuhl 67404 Illkirch-Graffenstaden
03 88 66 87 66
www: lyceelecorbusier.eu
e-mail: krakow@positivespace.pl
fb: positivespace
Paris
Paris


www:
e-mail:
fb: